Giovedì, 05 Dicembre 2019 | Login
Comunicato COMDATA

Comunicato COMDATA Featured

COMUNICATO Nella giornata di ieri, giovedì 14 novembre, azienda, OO.SS ed Rsu Sestu si sono incontrate per fare il punto sulla situazione del sito di Sestu, sulle problematiche dei colleghi in distacco nel sito di Elmas per il problema dei parcheggi. L’incontro è stato chiesto dalle OO.SS per le forti preoccupazioni riguardo il futuro del sito di Sestu dopo l’uscita per l’applicazione della clausola sociale dei lavoratori impiegati nella commessa Enel, e soprattutto per l’andamento delle commesse, in particolare Fastweb. Le OO.SS hanno richiesto un impegno da parte aziendale per far crescere nuovamente il sito anche con l’arrivo di nuove attività che permetterebbero l’inserimento di nuova forza lavoro. L’azienda rispetto a questi temi ha chiarito che la commessa Delivery economicamente va bene, per la quale però occorre ricercare continuamente i giusti equilibri con i volumi non lineari; ancora difficile la situazione su Fastweb su cui si sta lavorando per recuperare e che tuttavia va vista nel complesso dell’appalto (Consumer su Cagliari e Business su Lecce) che in generale va bene. L’azienda inoltre ha presentato la situazione di tutto il territorio cagliaritano, quindi anche delle commesse presenti nel sito di Elmas. In tal senso ha spiegato che il territorio, fortemente caratterizzato dalle commesse tlc, va bene in termini economici. Nel complesso chiaramente si inseriscono poi le specificità e le criticità delle singole attività. In sintesi vanno molto bene le attività del credito e di Open Fiber che hanno visto raddoppiare i volumi nel corso degli ultimi mesi; vanno bene le attività Wind anche se con qualche criticità sul prepagato. I vertici aziendali hanno chiarito che sul territorio cagliaritano l’impegno del gruppo è importante, con ottime relazioni con i diversi clienti (Credito, Wind e Open Fiber in particolar modo), ma anche con Tim, soprattutto migliorato rispetto al passato, e con Fastweb ugualmente i rapporti sono improntai alla crescita. L’azienda ha confermato la volontà, già ufficializzata nel precedente incontro con le Segreterie e le Rsu dei due siti del Luglio scorso , di voler procedere con l’accorpamento delle due sedi nelle quali attualmente insistono 702 lavoratrici e lavoratori, di cui 155 Wind in distacco. Inoltre importante il contributo della forza lavoro in somministrazione (91 lavoratrici e lavoratori). L’azienda conferma che il lavoro in somministrazione (distribuito su tutte le attività) è finalizzato a creare favorevoli condizioni di flessibilità anche in una prospettiva di ulteriore crescita, in particolare sul comparto creditizio, su Open Fiber e su Fastweb. 2 Tale accorpamento dovrebbe essere fatto entro il 31 dicembre, data in cui scade il contratto di affitto di Sestu. Le OO.SS hanno richiesto con forza che fino a quando non sarà risolto il problema dei parcheggi nella zona industriale di Elmas non si proceda con il trasferimento del personale attualmente a Sestu, inoltre è stato specificato all’azienda che la soluzione per i parcheggi inoltre non dovrà pesare sui salari dei dipendenti. L’azienda si è resa disponibile a prolungare se fosse necessario, la permanenza dei lavoratori nel sito di Sestu. Si è impegnata inoltre ad incontrare nuovamente le segreterie Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil per fare il punto sul tema specifico dei parcheggi, attualmente ancora in fase di analisi per una soluzione. La prossima settimana inoltre l’azienda convocherà le Rsu dei due siti per ricercare soluzioni per la gestione dei ritardi legati alla penuria dei parcheggi fino a quando tale criticità non sarà risolta. Anche questa condizione è stata fortemente richiesta dalle OO.SS. Infine l’azienda ha chiarito che, proprio in un’ottica di unica sede, occorrerà ricercare nuove soluzioni organizzative univoche per tutti i dipendenti. Le OO.SS. hanno chiaramente ribadito l’urgenza di ricercare una soluzione ad un problema già esistente indipendentemente dal prossimo trasferimento della forza lavoro di Sestu. Le OO.SS. hanno inoltre ribadito che, al di là dei tavoli tecnico-sindacali con i comuni di Cagliari e di Elmas volti a introdurre e potenziare i servizi della viabilità e del trasporto pubblico, la soluzione dei parcheggi per i dipendenti spetta all’azienda. Le OO.SS. hanno inoltre chiarito la propria disponibilità al confronto per nuovi modelli organizzativi, partendo dall’assunto che l’armonizzazione di modelli differenti legati a una platea molto articolata di lavoratori, dovrà passare attraverso dei miglioramenti e non il contrario. Infine le OO.SS. hanno marcato la necessità di riavviare confronti anche di carattere nazionale, al fine di ricercare le giuste soluzioni sul piano economico per una vasta platea di lavoratrici e di lavoratori con un bagaglio di esperienza di un decennio. Cagliari, 15 novembre 2019 Le segreterie regionali di SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL Le RSU COMDATA Sestu.

Read 9 times
Rate this item
(0 votes)

About Author

Login to post comments

Associazione giovani CISL

 

NoiCisl

Cisl Nazionale

Cisl Nazionale

Delega per associarsi

Informativa privacy

UniSalute

Fistel Cisl Nazionale